dicembre

Nessun evento

gennaio

Nessun evento

febbraio

Nessun evento

marzo

Nessun evento

Sprazzi di futuro

Portfolio

Al termine di ogni masterclass (tromba, clarinetto, corno, viola, direzione per banda, flauto e direzione d’orchestra) gli insegnanti e gli studenti offrono al territorio che ha ospitato il corso una presentazione del lavoro svolto, attraverso esibizioni, spiegazioni e presentazioni; un’occasione unica che permetterà di intravedere e valorizzare le possibilità artistiche di giovani talenti incamminati sulla strada verso il professionismo.

Due talenti s’incontrano: Mozart e Beethoven

Portfolio

Il talento creativo di Wolfgang Amadeus Mozart è universalmente noto: la sua capacità di coniugare intenzioni giocose e serie, avvolgendo persino la sua musica più sofferta con il velo di un ironico distacco, è la cifra del suo inimitabile stile. Nel 1787 l’affermato Maestro incontrò a Vienna Ludwig van Beethoven, giovanetto di sedici anni, e si espresse con una frase che rimase nella leggenda: “Tenete d’occhio questo giovane, avrà qualcosa da raccontarvi”. Mozart aveva intuito che la storia della musica stava voltando pagina e che sarebbe incominciato un mondo nuovo, del quale Beethoven sarebbe stato il cantore.

Il cartone e la musica: magia…Walt Disney

Portfolio

Da Mary Poppins a Biancaneve e i sette nani, da Aladdin a La Bella e la Bestia, da Pinocchio al Re Leone, da Mickey Mouse a Gli Aristogatti, da Hercules a La Sirenetta: una festa per grandi e piccini. Nell’epoca del cinema muto, in cui la musica necessariamente costituiva il tessuto connettivo della storia, Walt Disney concepì la colonna sonora non come semplice accompagnamento di sottofondo ma come combinazione perfetta tra musica, immagini, carattere e movimenti dei personaggi. Tale caratteristica è stata mantenuta nelle successive opere Disney, creando autentici capolavori musicali.

Verdi e Violetta: l’intramontabile Traviata

Portfolio

Al tempo di Verdi non era raro sentire qualcuno cantare un’aria o un coro per la strada; la musica era così nota perché gli strumentisti eseguivano trascrizioni d’opera, rendendola fruibile a un numero ampio di spettatori. In questa tradizione si pone il Quintetto di fiati “Orobie”, guidato dall’ambizioso intento di far amare, anche a chi non ha dimestichezza con il “bel canto”, un’opera immortale come La Traviata. L’intera trama di Alfredo e Violetta – l’eroina che si redime attraverso la morte – viene riproposta al pubblico in una veste molto godibile che gli consentirà, in circa un’ora di rappresentazione, di apprezzarne i momenti strumentali e vocali più significativi.

Solisti e tanta Fantasia

Portfolio

Di volta in volta il violino, il clarinetto, il fagotto, il corno, la tromba, l’organo, il baritono e il soprano assumono il ruolo di protagonisti, ed eseguono nei vari concerti delle Fantasie (liberi accostamenti di brani), molte delle quali appositamente riviste per questo progetto estivo. Le composizioni mettono in risalto le loro caratteristiche virtuose, sonore e timbriche, per portare l’ascoltatore a scoprire tutte le possibilità che questi strumenti offrono, e che il più delle volte rimangono nascoste, o si fondono nella molteplicità dei suoni orchestrali o corali.

1 genio X5

Portfolio

”1 genio x 5” è un progetto ideato dal Quintetto di Fiati “Orobie” e dall’Ensemble “OperaFiati” per omaggiare il melodramma italiano. Nasce dall’idea di diffondere il bel canto attraverso sofisticate sonorità strumentali affidate ad un ensemble di elevata qualità con un ricercato programma musicale articolato attraverso Arie, Duetti e Intermezzi strumentali tratti dal miglior repertorio operistico dei compositori dell’800 italiano: Gioacchino Rossini, Gaetano Donizetti, Vincenzo Bellini, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini.

Tra le magie di linguaggi infiniti

Portfolio

Un confronto tra Chopin e Leopardi si presenta interessante per gli elementi comuni alla personalità artistica di entrambi. Contemporanei, entrambi in una posizione eccentrica rispetto al romanticismo per il rifiuto degli elementi storici, realistici e narrativi; tuttavia sono considerati tra i più grandi romantici per la dimensione lirica e autobiografica caratteristica della loro produzione, una dimensione lirica che si alimenta di un vero e proprio culto della classicità rispettivamente poetica e musicale. Due universi poetici simili e attualissimi con cui confrontarsi per mettere a nudo le caratteristiche essenziali della persona umana nelle sue dimensioni esistenziali più profonde.

8 Personaggi e un autore: Franz Schubert

Portfolio

Il melodioso e gradevolissimo Ottetto in fa maggiore di Schubert riveste una grandissima importanza nell’ambito del repertorio romantico sia sotto l’aspetto storico sia sotto il profilo stilistico. In particolare, il suo particolare organico, che accosta gli archi a tre strumenti a fiato, spiana la strada «verso la composizione di una grande sinfonia», la cui forza drammatica e la cui struttura sono già presenti in questo lavoro.

Bach alla Corte dei Brandeburgo

Portfolio

I Concerti Brandeburghesi, dedicati al margravio di Brandeburgo, sono com- posizioni in cui Bach interpretò in modo assai personale la forma del concer- to grosso, basata sulla contrapposizione fra un piccolo numero di strumenti (il “concertino”) e il resto dell’orchestra (detto, appunto, “concerto grosso”). Come gli organici molto particolari, impropri rispetto alla tradizione della musica di corte, così l’inserimento di danze e brani in stile italiano rendono unici queste perle della storia della musica.
In collaborazione con

Donizetti e la Follia

Portfolio

“Donizetti e la follia” è un progetto ideato dal Quintetto di Fiati “Orobie” nell’anno del decennale di fondazione, col patrocinio della Fondazione Donizetti, volto ad approfondire la figura del compositore bergamasco. Il percorso si snoda tra musica e carteggi attraverso “Anna Bolena”, “Lucia di Lammermoor”, “L’Esule di Roma” , “I Pazzi per Progetto”, “Il furioso all’Isola di Santo Domingo”, “Adelia”, “Linda di Chamonix” e “Torquato Tasso”. I risvolti autobiografici sono facilmente individuabili: per il pensiero romantico la “follia” era una situazione tipo dei cliché estetici, e Gaetano Donizetti è il maggior ritrattista di “scene di follia” in musica dell’800.
Con il patrocinio della